• Poesie – Francesca Gentili : “agirai ciò che eravamo di bello,/ ma senza saperlo.”

      0 commenti

    1 fra

    -

    Dimenticami,

    tutto quello che di me ti resta davanti agli occhi

    è l’inutile traccia.

    Volta le spalle, guarda il fiore,

    ballerai come se io fossi.

    Apri gli occhi al nuovo

    e che la palpebra alluda,

    te inconsapevole,

    al nostro primo incontro.

    Dimenticami,

    poggerai i piedi nel mare

    senza sapermi, 

    guarderai le spalle del nuovo

    come hai baciato le mie fidandoti

    e che l’acqua ti sfiori

    come fossi familiare alle onde

    perché a me lo eri nelle mille sere,

    dimenticami

    agirai ciò che eravamo di bello,

    ma senza saperlo.

    Porterai questa zavorra di farfalle

    che ci siamo scambiati senza confessare

    come fosse una corona,

    sapranno tutti di noi

    e saremo impossibili da ripetere,

    dimenticami,

    imita la mia eclissi,

    ritorna ogni volta,

    gioca seriamente.

    -

    Scrivi un commento