• … ora è mattino … poesie – Sogni, mare, vele, vento

      0 commenti

    QuadroTempestaVeliero.OK_

    Cabo de Hornes

     … lì, a Cabo Horns,
    a volte trovo capelli rossi
    negli angoli nascosti
    di questo vascello fantasma.
    Di chi sono? Io li sognai.
    Li sognai. Sognai …

    Inseguendo sogni, inseguendo navi,
    vagando negli oceani della follia
    col sole tra i denti,
    da un mare inspiegabilmente calmo,
    affiora il tuo volto.

    Tempi duri,
    tempi duri fiore rosso.

    1993 estate

    *   *   *

    Vascello fantasma

    Da un po’, da un po’ sono tornato
    sul mio vascello fantasma;
    non è più come lo avevo lasciato.

    Non lo ricordavo così.
    Il vento del Sud
    ha dato altri suoni al suo legno,
    altre sinfonie alle corde,
    altra musica alle vele.


    In questa casa di vento
    i sogni son tornati dall’Ade
    e battono ogni notte
    sugli oblò salati dal pianto;
    l’altra notte però
    non mi hanno trovato.


    Li c’eri tu.

    1994 – autunno

    Gian Carlo Zanon

    Scrivi un commento