• I dissoi logoi del porteño: Pedofilia “è un peccato orribile” anzi no «È una malattia. Dobbiamo metterci in testa che è una malattia».

      0 commenti

    12 bergoglio

    - rimel-neffati - Copia

    di Giulia De Baudi

    -

    Ascolto sul giornale delle 13.45 su le parole del giornalista e cito a memoria (ma il Corriere web conferma leggi qui) …  Papa Francesco «L’abuso sessuale è un peccato orribile»

    … ergo, penso, pentimento, confessione, assoluzione, pentimento, comunione e poi … liberi tutti!!!

     -

     No, non è così, perché dopo pochi secondi il peccato orribile – emendabile con i sacramenti (confessione e comunione) e con il pentimento del peccatore – non è più un peccato. Questo perché dice il papa persone che si macchiano di certi crimini, «uomo o donna» che siano sono «malati»: «È una malattia. – insiste il Papa - Oggi lui si pente ma sa bene che, vai avanti, ti perdoniamo, dopo due anni ricade Dobbiamo metterci in testa che è una malattia».

    -

    … dissoi logoi … penso … discorsi tanto incoerenti da apparire dissociati… anche perché in passato quello che ora è papa Francesco primero e prima era J.M. Bergoglio questi … peccatori? malati? lui li difendeva senza chiedersi di che natura fossero le cause di quello che per tutte le giurisdizioni del mondo è un orrendo crimine che distrugge la realtà umana di bambini e adolescenti.  (leggi qui)

    -

    Nell’articolo del Corriere (leggi qui) viene anche scritto che Bergoglio avrebbe detto:

    -

    “Il Papa ha spiegato ai membri del nuovo dicastero che intende «bilanciare» la tendenza ad abbassare la pena dei canonisti che si occupano degli appelli riguardo alle sentenze per abusi sui minori. Poi ha sottolineato: «Quanto alla richiesta di grazia al Papa, io per questi crimini non firmo grazie». «In un solo caso ho accolto il provvedimento di un vescovo, quello di Crema, che toglieva tutti i ministeri al sacerdote colpevole, ma non lo stato clericale (l’allusione è a don Mauro Inzoli, ndr). Davanti alle due possibilità ho scelto la più benevola. Ma dopo due anni questo è ricaduto. È stata l’unica volta che ho sbagliato, ma da questo sbaglio ho imparato».

    Ovviamente nessuno scrive che il suo sbaglio è costato a uno o più bambini … non ho ancora controllato, l’orrore della violenza dell’Inzoli ancor ebbro del perdono papale. Mauro Inzoli,  il  pederasta insigne membro di Comunione e Liberazione era aimé responsabile della Gioventù studentesca, che riuniva il lato più giovane di CL  … mi fermo qui … ho già scritto e detto molto … gli interessati leggano qui, abbiamo aperto un TAG Bergoglio e la pedofilia in cui abbiamo inserito tutti gli articoli che hanno a che fare con i comportamenti e le omissioni di Bergoglio riguardanti il crimine di pedofilia.  

    -

    21 febbraio 2017

    Scrivi un commento