• Nel silenzio quasi totale dei media italiani, inizia in Australia il processo per violenza sessuale su minori contro il GeorgePeel, che ricopre ancora la terza carica gerarchica del Vaticano (VIDEO)

      0 commenti

    -

    Il cardinale australiano George Pell, uno dei gerarchi di maggior rango di papa Francesco, attraverso il suo avvocato, si è dichiarato innocente davanti al tribunale di Melbourne che lo giudica in un storico processo per presunti abusi sessuali su minori.

    -

    «Il cardinale Pell si dichiara non colpevole per i delitti a lui attribuiti, mantenendo la presunzione di innocenza»  Questo ha affermato il suo avvocato Robert Richter, durante l’udienza preliminare  durata solo cinque minuti. Pell, era presente nella sala del tribunale, ma non ha aperto bocca.

    -

    In Australia una commissione Reale sta investigando dal 2013 riguardo la vastità del fenomeno dei casi di violenze sessuali contro i minori nelle chiese e nelle istituzioni religiose.

    Da un resoconto pubblicato dalla commissione nel febbraio scorso, si evince che in Australia tra il 1950 e il 2000 il sette per cento dei sacerdoti violentarono sessualmente bambini in più di mille istituzioni in tutto il paese.

    -

    G.D.B.31 luglio 2017

    Scrivi un commento