• poesie … Francesca Gentili – “C’è una piccola casa bianca che canta il silenzio”

      0 commenti

    1 fra

    -

    Molti cavalli già più piccoli,
    tranne il nostro e forse i prossimi.
    Il tempo, ora basso, ora alto, si deposita su un piano.
    Invecchiano le cose abbandonate, l’umano sempre verde.
    E tu, non più qui,
    che l’acciaio,
    il diamante,
    il fiore che dura un giorno
    e la prima ora di una falena non possono dire.
    Gli oggetti irreversibili condannati 
    ad essere ormai “non più te” hanno un che di sale indelebile.
    Sono venuta a chinare la testa oltre il pendio clemente delle falesie
    dove si staglia l’oceano ogni giorno e ogni notte,
    dicono già da molto prima di noi.
    C’è una piccola casa bianca che canta il silenzio
    dalle tende della porta,
    e tu, non più qui,
    che il filo d’erba tirato,
    l’anello perduto,
    la prima notte che vidi il soffitto 
    non possono dire. 
    Io alle ripide pendici
    della fine del mondo a sentire il racconto di quando,
    coll’irripetibile sorriso,
    mi dicevi in silenzio “A domani.”

    Scrivi un commento